Cava ArgianoCava ArgianoCava Argiano

Comune di Montepulciano Attività estrattiva in località Argiano

Cava Argiano

Comune di Montepulciano (Si)

Attività estrattiva in località Argiano

Committente: Re.Tra. s.n.c. di Montepulciano (SI)
Anno inizio e fine dei lavori: 2015.

Premessa:

La coltivazione della cava in oggetto avviene secondo tre lotti in cui è stata divisa; a loro volta ogni lotto presenta due fasi principali distinte che vengono di seguito descritte con i relativi computi di movimento terra; in considerazione della stratigrafia locale, risulta evidente che qualora debbano essere prodotte miscele di argille e sabbie, ad esempio per l’industria laterizi, sarà possibile, come infatti è già avvenuto, che vengano attaccati 2 lotti contemporaneamente. In tale eventualità le operazioni saranno organizzate in modo da suddividere i lotti in sub-lotti, al fine di minimizzare l’impatto sul territorio.

Preparazione dei terreni:

La presente fase è già in atto ormai da circa 10 anni ed è consistita nell'’individuazione dell’area interessata dalla coltivazione con la messa in posto di una recinzione in pali di legno a sostegno di una rete da cantiere alta m 1,80 tale da individuare un fondo chiuso. Nell’area di cava così delimitata è stata effettuata la scoperchiatura del primo strato di terreno agricolo, di uno spessore pari a circa 0.80 cm che è stato stoccato (dividendolo per tipologia, vegetale e sterile) nelle aree di pertinenza del confine scavabile con lo scopo di fungere oltre che da barriera antirumore anche da barriera visiva. Il materiale di scoperchiatura viene poi riutilizzato per la sistemazione nella fase di ripristino finale. Non ci sono materiali di riporto o rifiuti provenienti dall’esterno.

Scavo dei terreni sopra falda:

Questa è la vera e propria fase di coltivazione secondo le modalità di progetto creando una serie di gradoni degradanti dell’altezza di circa 10m e piani della larghezza di 10m conferendo alle scarpate un’inclinazione con rapporto di 1:2 ed una pendenza generale del pendio attorno ai 18°, fino a raggiungere il lato Nord Nord-Est. Ad oggi in totale tra il Lotto 1 e Lotto 2 sono stati scavati circa il 60% delle volumetrie totali previste. All’interno del Lotto n°2 rimane pertanto da scavare ancora il 40% del totale.

Ripristino ambientale:

Ciascun lotto verrà interamente recuperato mediante la modellazione dei fronti di scavo in modo tale da ricostruire morfologicamente il paesaggio e garantirne nuovamente l’utilizzo per scopi agricoli, come espressamente richiesto dalla proprietà. Il manto agrario superficiale sarà ricostruito con il terreno di copertura precedentemente accantonato e ripristinato secondo il progetto di ripristino dopo aver realizzato opere di regimazione previste dallo stesso.

Galleria fotografica

Cava ArgianoCava ArgianoCava Argiano

Altri contenuti