zennazennazennazenna

Comune di Capolona Progetto di consolidamento del movimento franoso che ha interessato la strada di Lorenzano e la Sp n°58 della Zenna

La Zenna

La Zenna

progetto di consolidamento del movimento franoso che ha interessato la strada di Lorenzano e la Sp n°58 della Zenna

Committente: Comune di Capolona.
Anno inizio e fine dei lavori: 2014.

Descrizione del dissesto:

Il movimento franoso, che si è verificato nei primi giorni del mese di gennaio dell’anno 2010, ha coinvolto per un tratto di circa 30 metri la Strada Provinciale SP n°58 della Zenna e la Strada Comunale che porta a Lorenzano, interessando parte del muro di sostegno esistente al piede del pendio che separa le due carreggiate. La superficie di scivolamento è individuata, attraverso una serie d’indagini ad una profondità di circa 3.0 m in prossimità dell'opera di progetto.Il movimento gravitativo ha provocato la lesione delle due carreggiate stradali e il cedimento del muro di sostegno a monte della SP N°58.

Descrizione dell’opera:

L'intervento di consolidamento per il ripristino definitivo delle condizioni di sicurezza della porzione mediana della frana ha previsto la messa in opera di un muro in cemento armato fondato su paratia di pali trivellati, realizzato in continuità con le porzioni di muro in pietra non lesionato ed in sostituzione della parte rimossa in seguito al movimento franoso. L'opera è stata dimensionata per sostenere il terreno coinvolto dell'evento gravitativo e impedire il riattivarsi del movimento. Una volta realizzato il muro su pali la scarpata a tergo dell'opera è stata riprofilata con materiale di riporto, ripristinando condizioni analoghe a quelle precedenti la frana. Quindi si è proceduto con il rifacimento degli asfalti nelle porzioni lesionate e con la realizzazione di opere per la regimazione delle acque meteoriche al fine di limitare l’azione dei processi erosivi scaturiti dal ruscellamento delle acque piovane. L’intervento si è concluso realizzando un rilevato alla base della scarpata della SP N°58 al fine di aumentare le condizioni di stabilità dell’intero pendio. L’assetto della scarpata a monte della Strada Comunale di Lorenzano è invece garantito dalla litologia della scarpata stessa costituita da roccia in posto.

Articolazione delle attività:

A pochi giorni di distanza dall’inizio del movimento franoso avvenuto nel dicembre 2009, sono stati realizzati dall’Amministrazione Comunale, in regime di somma urgenza, i primi lavori provvisori di messa in sicurezza del versante e delle viabilità. Nell’ambito dei lavori si è provveduto ad asportare parte del materiale movimentato, riprofilando la scarpata interessata dalla frana; il materiale asportato è stato utilizzato per rinfiancare il piede della scarpata a valle della Strada Provinciale. E’ inoltre stata allargata verso monte la carreggiata della strada Comunale, nel tratto lesionato dallo smottamento, riportandola così su un substrato stabile non coinvolto dal movimento franoso. La nuova conformazione della scarpata, con alleggerimento della spinta in testa e rinfianco al piede della frana, sebbene non definitiva, ha garantito il transitorio provvisorio agli automezzi leggeri non oltre il peso di 35,.fino alla riapertura della strada comunale avvenuto a conclusione dei lavori del maggio 2014

La Zenna
La Zenna

Indagini svolte:

Al fine di individuare e definire le condizioni geologiche e geotecniche del movimento franoso, sono state condotte le seguenti indagini:

  • rilievo topografico di dettaglio con sezioni trasversali del versante in frana;
  • campagna geognostica: condotta attraverso l’esecuzione di prove penetrometriche statiche e dinamiche sul corpo di frana
  • sondaggio meccanico a carotaggio continuo con prelievo di campione per analisi di laboratorio sulle terre prelevate;
  • campagna sismica a realizzata con metodo a rifrazione lungo sezioni trasversali, orizzontali e log puntuali. Tali indagini sono state realizzate a supporto della progettazione preliminare e riportate nella relazione geotecnica sulle indagini allegata al presente progetto.

Galleria fotografica

zennazennazennazennazennazennazenna

Altri contenuti